CENTRO DONNA L.I.S.A.

Via Rosina Anselmi 41 00139 Roma 0687141661

info@centrodonnalisa.it

 
                 donne in rete contro la violenza.

vuoi ricevere notizie dal centro donna?


 
iscriviti cancellati

 

 

libera associazione di donne

HOME

chi siamo

come raggiungerci

violenza contro le donne

LEGALE E PRIMA ACCOGLIENZA

appuntamenti

foto

corsi

AUTOPRODUZIONI

COMUNICATI

PROGETTI

FORMAZIONE

 2 5  N O V E M B R E  2 0 1 0

GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

E’ in atto u n attacco concentrico alla libertà e alla dignità delle donne che – partendo da più fronti, cinicamente organici tra loro –mira ad un solo obiettivo: cancellarne i diritti acquisiti con anni di lotte, isolarle l’una dalle altre per  limitarne la forza, negarne l’autodeterminazione, ricacciarle nel privato, limitarne la soggettività, indurle al silenzio, farle regredire .

E’ in atto una politica e una cultura reazionaria che trasforma ragazzine in escort per i potenti , immigrate in prostitute, donne consapevoli in corpi riproduttivi purché sposate.

SALVIAMO i CONSULTORI dalla REGIONE LAZIO

 

LE DONNE DEL LAZIO native e migranti insieme

DICONO NO

 

  • ALLA VIOLENZA che scaturisce dalla precarietà

che nega alle giovani donne il diritto al futuro

e alla realizzazione di una maternità serena e responsabile.

  • ALLA VIOLENZA insita nella visione ufficializzata nel Forum

della Famiglia (quale famiglia, quella coniugata, con i documenti

“a posto”, dove troppo spesso le donne sono vittime silenziose

della violenza del coniuge regolarmente sposato?)

  • ALLA VIOLENZA che viene perpetrata nei confronti delle donne

nei CIE (Centri di identificazione e di espulsione) o nelle mani

dei trafficanti di carne umana e di sfruttatori.

 

Non vogliamo essere oggetti di violenza, oggetti sessuali,

oggetti riproduttivi. Siamo persone e cittadine.

 

LE DONNE DEL LAZIO riunite in assemblea permanente da luglio

DICONO NO

Alla proposta di legge Tarzia (con l’accordo di Polverini) sulla riforma dei Consultori.

Una proposta indecente perché mira a chiudere quelli pubblici spostando i soldi su quelli privati di stampo confessionale, che saranno legittimati a controllare le donne, le coppie e le famiglie sulle loro scelte personali e riproduttive sulla base di un modello ideologico teocratico.

Una proposta che cancella con un colpo di spugna, in spregio delle leggi nazionali e della Costituzione, i diritti acquisiti dalle donne con anni di lotte, negandone l’autodeterminazione e la responsabilità personale.

MANIFESTAZIONE 25 11 2010

ore 10:00

Regione Lazio Via Rosa Raimondi Garibaldi

 

Assemblea permanente delle donne contro la proposta di legge Tarzia

 

 

 

materiali

legislazione

centri antiviolenza

 DONNE IN RETE CONTRO LA VIOLENZA

consultori a Roma

rassegna stampa

contraccezione e aborto

LINKS

 

site search by freefind advanced


 

Via Rosina Anselmi 41 00139 Roma 0687141661

Puoi sostenere le attività del Centro Donna L.I.S.A.  inviando un contributo a  Ass. Donne in Genere O.N.L.U.S. IBAN  IT97 H062 8003 2050 0000 3010 136 

Donne in Genere è una O.N.L.U.S.Ogni contributo in suo favore e' detraibile ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs 4/12/97 n. 460 O.N.L.U.S.